Cerca

#Pandemia Coronavirus: giorno 13

L'Italia non si ferma e, grazie alle campagne di donazione lanciate dai Vip, il San Raffaele apre un nuovo reparto di terapia intensiva dedicato all'emergenza Sars CoV-2. Numerosi volontari prestano il loro servizio nell'assistenza domiciliare, mentre tantissimi medici, da ogni parte d'Italia, accorrono all'appello lanciato dalla Sanità, mettendo a rischio la loro vita per operare nelle zone più colpite. Continua l'esodo verso la Sicilia, intensificati i controlli sullo stretto. Nella giornata di ieri si è registrato un leggero calo del numero di persone contagiate che fa ben sperare.

Si teme un collasso economico di dimensioni non indifferenti, ciò influenza i governi dei vari Paesi nella scelta di adottare o meno una posizione estrema di contenimento. Qualcuno si adatta gradualmente al modello italiano, ma questo non è tempo d'indugiare, mi auguro soltanto che i governi si facciano garanti del bene più prezioso: la vita. L'economia si risolleverà, i morti non risorgeranno!

In famiglia, la vita procede con grande spirito di adattamento, bisogna disinfettare tutto ciò che arriva nelle nostre abitazioni, a partire dalla spesa, per poi procedere con gli indumenti che usiamo giornalmente, le scarpe... non è facile, considerando che non siamo forniti di guanti e mascherine, ammalarsi sembra inevitabile, è una minaccia incombente e stare a casa potrebbe non essere sufficiente quando un membro della famiglia continua a uscire.

Cerchiamo di farci forza, i più tenaci e fortunati sopravviveranno a questa nuova e crudele selezione naturale.

0 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale