Cerca

E pur si muove... l'editoria

Carissimi amici,

è stato un anno che ci ha messo alla prova, lasciatemelo dire. Tra tutte le parole che potrebbero esprimere al meglio questo concetto, dopo anni passati ad arricchire il mio bagaglio lessicale, mi viene in mente solo una parolaccia per far passare il mio pensiero, mi tocca soprassedere...

Chi lavora nel nostro settore sa che l'editoria tradizionale sta attraversando un momento di crisi per il periodo storico che stiamo vivendo. Anche i grandi dell'editoria hanno realizzato che bisogna operarsi per riadattarsi a un panorama editoriale in continuo mutamento. Fioccano le presentazioni on line, si comincia a fare buon uso del web;

parola d'ordine: cambiamento. Un cambiamento dall'accezione non necessariamente negativa, a volte cambiare può essere un bene, rappresenta uno sforzo di volontà, una spinta d'adattamento e a volte ne consegue un miglioramento rispetto alla situazione attuale. L'editoria non è morta, per certi versi è più accessibile, si scommette sul futuro, s'indaga sulle nuove tendenze, emergono nuovi talenti. Anche noi, dal nostro osservatorio, abbiamo tirato le nostre somme: la scrittura continua a fluire, raccontare, affascinare e direi che si tratta di un periodo florido per l'espressione artistica in ogni sua forma. Questo è tempo di riflessione, di crescita e ciò emerge dagli scritti che ci arrivano, si va un po' più a fondo, tornano i grandi pensatori di un tempo... è meraviglioso.

Il nostro ruolo è molto semplice, lavoriamo con onestà, dalla valutazione alla correzione, cerchiamo di capire cosa ci si aspetta e lavoriamo insieme all'autore per arrivare a quel determinato traguardo. Il vostro successo è il nostro, questo è il nostro mantra e trattiamo ogni dattiloscritto come fosse il nostro.

Grazie per la fiducia che ci mostrate.


5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

La trama